Fashion Show

Ujoh FW 2016

Ujoh fw2016

Dall’ultima riforma ai vertici della Camera della Moda Italiana, la Milano Fashion Week sta dando davvero grandi soddisfazioni e nel suo calendario trovano sempre più spazio le nuove leve grazie a numerose iniziative tra cui la sfilata di debutto all’Armani Teatro: un momento sacro del sabato mattina in cui stagione dopo stagione si avvicendano i nuovi nomi della moda contemporanea selezionati da Giorgio Armani. Quest’anno era il turno di Ujoh, il brand giapponese nato nel 2009 dalla mente di Mitsuru Nishizaki, designer emergente classe 1978, modellista per sette anni di Yamamoto e vincitore di numerosi premi dal suo debutto alla Tokyo Fashion Week nel 2013.

Lo stile di Ujoh si caratterizza per la forte impronta funzionale del mood sportivo in cui però convive la cura dei dettagli sartoriali. Le linee sono pulite, scevre da ogni tipo di futile decorativismo, e creano variazioni di volumi grazie alle stratificazioni materiche dalla lana, alla flanella, fino alla maglieria a trama larga dei filati grezzi, e i più strutturati tessuti trapuntati. In linea col regime caotico del gusto contemporaneo, Ujoh sovrappone su scure tenute sportive da giorno, sofisticati abiti da sera minimali dagli scolli profondi e lunghi cappotti i cui tagli asimmetrici rivelano gli strati sottostanti come dei “coup de théâtre”.

Per quanto sia un nuovo talento, Ujoh ha uno stile già maturo e la sua presenza alla Milano Fashion Week come ospite dell’Armani Teatro non è che la prima prova Europea dopo essere arrivato tra i finalisti del Who is on Next? Dubai 2015. Le carte in regola per un brand internazionale di successo ci sono (soprattutto se consideriamo il mercato americano e nord europeo, oltre alla sua terra di origine) non ci resta che vedere gli sviluppi.

Nel frattempo, in bocca al lupo Mitsuru Nishizaki per il tuo Ujoh!

Alessandro Masetti – The Fashion Commentator

Ph credits: Alessandro Masetti

1 thought on “Ujoh FW 2016”

  1. Uno stilista interessante, da tenere d’occhio!
    Sicuramente è molto apprezzabile lo sforzo della Camera della Moda di dare spazio agli emergenti e Giorgio Armani da un grosso supporto lasciando il suo Teatro a disposizione!
    Che fotografie stupende che hai fatto, rendono davvero bene la collezione!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.