Pitti Uomo

Juun.J – Autunno Inverno 2016

Maglie a trama larga, lane pettinate e pelle lucida declinate in forme scultoree che difficilmente possono passare inosservate: questa la rivisitazione dei capi della sartoria classica che Juun.J, il menswear guest designer di Pitti Immagine Uomo 89, ha proposto per la collezione autunno inverno 2016, portando così nella patria della moda italiana qualcosa di ‘totalmente nuovo’ (riporta il comunicato) o quantomeno insolito (dico io).

Juun J - Pitti Uomo 89
Juun.J Fall Winter 2016 fashion show – ph: Guaizine for The Fashion Commentator

 

Daring, Edgy, catchy, questi gli aggettivi con cui possiamo definire lo stile della “Corea che avanza”, quello di un paese che di anno in anno sforna fenomeni contemporanei in tutti i campi creativi. E mi dispiace per i puristi della lingua italiana, ma gli aggettivi scelti devono rimanere con la dizione inglese informale perché solo così trasmettono il senso dell’audacia, della provocazione, dell’avanguardia e della proiezione all’internazionalità di questi stilisti. Da campanilisti quali siamo potremmo chiamarli “gli Orientali”, se solo non sembrasse il nome di una linea di bagnoschiuma, ma da dieci anni a questa parte, la sempre maggiore presenza di designer asiatici nei calendari di tutte le fashion week del mondo è una realtà di fatto. Si tratta di creativi che si limitano a condividere l’area geografica di provenienza (e forse nemmeno quella), ma i loro lavori dimostrano sensibilità totalmente differenti, e sfilando tra New York a Parigi, spesso stando anche a capo di grandi maison, hanno contribuito a cambiare i codici di riferimento della moda contemporanea occidentale, superando qualsiasi tipo di barriera. Anche il menswear guest designer di Pitti Immagine Uomo 89 fa parte di questa categoria, infatti, dopo il diploma alla ESMOD (the International fashion design and business School) di Seoul nel 1992, e la creazione del proprio brand “Lone Costume” nel 1999, approda in Europa nel 2007 debuttando alla settimana della moda maschile di Parigi con l’omonimo brand Juun.J.

Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89

Juun.J

La collezione Juun.J Fall Winter 2016 presentata a Pitti gioca sulle contrapposizioni tra forma e materia, misura e sproporzione, tinta unita e pattern, Europa e Corea. Alle lane morbide dei pantaloni oversize dalle linee avvolgenti simili a gonne, si contrappongono pantaloni in pelle simili a guaine e tute da motocross; alle vestaglie stile lord inglese e ai cappotti lunghi fino alle caviglie, si oppongono i maxi maglioni tempestati di lettering in 3D e le biker jackets dalle spalle scultura che abbinate alle scarpe carrarmato echeggiano l’immaginario di un futuro fantascientifico alla Star Wars. Il tutto, dominato da un unico messaggio scritto, stampato, applicato a caldo e ricamato a caratteri cubitali GENDERLESS BOUND. Un trend, una moda, una realtà.

Alessandro Masetti – The Fashion Commentator

Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89 Juun J - Pitti Uomo 89

 

Photo credits: in esclusiva per The Fashion Commentator una gallery by Guaizine, con scatti rubati dalla sfilata Fall Winter 2016 del coreano Juun.J, menswear guest designer di Pitti Immagine Uomo 89.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.