Fashion History

Doria 1905, 110 anni di cappelli

Doria 1905 compie 110 anni e per celebrare questa ricorrenza lo storico cappellificio di Maglie ha presentato una limited edition di 3 modelli in occasione dell’87esima edizione di Pitti Uomo.

Scopriamo insieme la storia e le ultime novità di uno dei brand orgoglio del Salento.

Doria 1905 - 110 anniversary

Dopo averne sempre letto e sentito parlare su giornali, riviste e social network, finalmente quest’anno in occasione di Pitti Uomo ho conosciuto da vicino Doria 1905, una di quelle storiche realtà italiane che si distinguono in tutto il mondo per la qualità con cui da tempi immemori realizzano uno degli accessori chiave per l’uomo elegante: il cappello.

Doria 1905, una storia lunga 110 anni

La storia del cappellificio Doria 1905 inizia agli albori del ventesimo secolo nel piccolo laboratorio sartoriale della famiglia D’Oria nel centro di Maglie (LE), in cui abili artigiani assemblavano ritagli e avanzi di tessuto creando quelle che nel giro di pochi decenni divennero le famose coppole patchwork Doria.

Doria 1905 - 110 anniversary

Come è facile immaginare, la storia del brand si intreccia con quella socio-economica del nostro paese.

Nel 1937 il piccolo laboratorio diventa l’atelier Sabino D’Oria e Figli, dedito alla produzione di abbigliamento per bambini e specializzato nella berretteria; superate le difficoltà della guerra, l’azienda vive il boom economico e all’inizio degli anni ’60 la famiglia D’Oria apre un nuovo stabilimento alle porte della città (tuttora sede dell’azienda) diversificando la produzione in abbigliamento per bambini, forniture militari e ovviamente cappelli e copricapo.

Alla fine degli anni ’90 l’azienda viene rilevata dalla famiglia Gallo di Asti diventando la neo.B-Lab S.p.A. e dato il suo impegno nel distinguersi per la produzione artigianale di alta gamma diventa quasi naturale il suo interesse nel rilanciare il marchio Doria con un ambizioso progetto di restyling il cui primo effetto è il cambio del nome in Doria 1905 proprio per onorare la sua prestigiosa storia.

Doria 1905 oggi

Camminando nello stand Doria 1905 a Pitti Uomo è stato impossibile resistere alla tentazione di provarsi tutti i cappelli: dai meravigliosi Fedora a falda larga (i miei preferiti) ai Trilby riletti con corona e ala in materiali e colori diversi, fino alle iconiche Coppole patchwork note in tutto il mondo per la particolare composizione a scacchiera o a spicchi.

Doria 1905 - 110 anniversary Doria 1905 - 110 anniversary Doria 1905 - 110 anniversary

Guardando la varietà di piccoli capolavori disseminati lungo le pareti dello stand mi è venuto quasi spontaneo chiedere alla direttrice e stilista del brand Alessandra Maregatti, come riuscisse di stagione in stagione ad apportare degli elementi di novità ad un accessorio dalla forma storicamente definita come il cappello. Con la sicurezza e la passione di una persona orgogliosa del proprio lavoro, mi ha rivelato che la ricerca parte sempre dalle forme presenti nell’archivio aziendale, ma con il divieto assoluto di riproporre modelli già realizzati. Ogni cappello è infatti il risultato di un mix di componenti di epoche diverse armonizzate in chiave contemporanea, rispettando la storia del brand e delle sue radici pugliesi anche attraverso palette cromatiche che prendono ispirazione dalle ricchezze del territorio con tinte evocative come beige tufo, cacao, sale, vino Negramaro e viola Ficomoro, ma anche verde pino, verde olivo, scoglio, miele, malvasia, nero Saraceno e nebbia d’Oria.

Doria 1905 - 110 anniversary Doria 1905 - 110 anniversary Doria 1905 - 110 anniversary Doria 1905 - 110 anniversary

La limited edition per il 110° anniversario

Nonostante la moltitudine di colori e fogge che campeggiavano in ogni angolo nello stand, in realtà erano tre i pezzi che catturavano l’attenzione di chiunque passasse lì davanti. Si tratta dei tre modelli nero Saraceno dell’Edizione Limitata celebrativa per i 110 anni dell’azienda realizzati in soli 1905 esemplari ciascuno.

Doria 1905 - 110 anniversary

Due drop hat in feltro (classici fedora con corona a forma di goccia ripresa da un pezzo d’archivio anni ’40) ad ala media per lui, ad ala larga per lei, con finitura in velour double, cinta in doppio strato di raso rigato e gros-grain, pizzicata dalla placchetta celebrativa dell’anniversario; e l’immancabile coppola da cui tutto è iniziato e la cui lavorazione patchwork stavolta si accende di contrasti materici dovuti all’unione di velluto, cashmere, pelle scamosciata e fustagno secondo un motivo a scacchiera piacevole non solo alla vista, ma anche al tatto.

Nel pieno rispetto della tradizione Made in Italy, ogni modello è confezionato, stirato e formato a mano su forme di legno. Tra i dettagli speciali di questa limited edition ci sono la fodera color cioccolato e la guarnizione (detta marocchino) color mostarda su cui oltre al ricamo celebrativo dei 110 anni di attività, è applicata anche un’etichetta in tessuto che riporta il marchio di Casa Doria e la numerazione progressiva.

Doria 1905 - 110 anniversary limited edition - man Doria 1905 - 110 anniversary limited edition - woman Doria 1905 - 110 anniversary limited edition - flat cap

Non è poi così difficile capire su quale dei tre ho messo gli occhi, vero?

Alessandro Masetti – The Fashion Commentator

12 thoughts on “Doria 1905, 110 anni di cappelli”

  1. Devo dire che il brand lo conoscevo solo di nome, non avevo mai avuto modo di “toccarlo con mano”!
    E’ stata davvero una bella scoperta. I cappelli sono bellissimi e fatti con materiali di pregio, si intuisce subito la qualità indossandone uno!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

  2. Conoscevo già molto bene l’azienda, ma poter parlare con la signora Maregatti e aver la chance di vedere dal vivo le creazioni di questa maison 100% italiana è stato davvero un piacere.
    Mi è piaciuto particolarmente il fatto che abbiano riproposto il patchwork di tessuti come omaggio alle prime creazioni di Doria, ma con un appeal del tutto nuovo e inaspettato.
    Bellissime anche le box che accompagnano la limited edition per i 110 anni. Quanto alla collezione in sé, come ben sai amiamo entrambi il fedora in quella tonalità salmone chiaro. Stupendo!

    un abbraccio

  3. E’ un vero peccato per me, così amante dei capelli, non avere potuto conoscerli personalmente e ammirare delle creazioni tanto belle dal vero.
    Sul tuo preferito ovviamente ho un’idea abbastanza precisa.
    Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.