New Talents

New talents – Eleonora Bruno Spring Summer 2013 “Jungle” collection

Il 3 maggio a Firenze è arrivata la primavera.

No, non vi è alcun riferimento al clima, ma al fermento creativo che è sbocciato in occasione di Le Printemps – A Spring Liturgy, l’evento in cui gli studenti del FAST (School of Fashion Accessory Studies and Technology) hanno presentato una sorta di confronto/incontro delle loro collezioni di fine corso con quelle di tre ospiti d’onore: Mazzanti Piume, ditta fiorentina specializzata nella produzione artigianale di creazioni moda con le piume dal 1935; Jewelry Green, il brand di gioielli di Clelia Stincheddu e Giulietta Piccioli; ed Eleonora Bruno, talentuosa designer emergente che realizza cappelli fuori dall’ordinario.

 
 
 

L’evento è stato una piacevole occasione per conoscere di persona Eleonora Bruno, visionaria modista fiorentina classe 1987, che nel 2009 ha lanciato il suo progetto indipendente Ely B. by Eleonora Bruno, ottenendo in pochi anni un discreto successo rientrando tra i Vogue Talents esposti a Palazzo Morando (Settembre 2012) e tra gli otto finalisti dell’H&M Design Award 2013.
Riesco a parlare con lei al termine della serata, nell’unico momento in cui non è assediata da amici, colleghi e nuovi estimatori. I lunghi capelli portati su un lato ed il kajal marcato sugli occhi la fanno sembrare una contessa delle tele di Tamara De Lempicka, ma già dal primo scambio di battute capisco invece di trovarmi davanti ad una ragazza umile, dotata di una forte personalità e con i piedi ben piantati a terra.
 
 
Eleonora Bruno, milliner from Florence
 
 
I cappelli di Eleonora Bruno si possono definire delle vere e proprie “composizioni da indossare”, non è un caso che sia una fautrice del ritorno del cappello, accessorio misconosciuto con l’avvento del fast-fashion, ma che ultimamente sta rivendicando il ruolo che gli spetta nei codici dell’eleganza e dello stile. Nella particolare cornice dell’evento Le Printemps al Palazzo della giostra di Firenze, Eleonora ha presentato la collezione di cappelli primavera estate 2013 ed una nuova capsule collection intitolata “Jungle”, caratterizzata da grandi elementi floreali, paglia intrecciata ed inaspettati contrasti cromatici.
 
 
Eleonora Bruno Spring Summer 2013 - Le Printemps A Spring Liturgy exhibition Eleonora Bruno Spring Summer 2013 - Le Printemps A Spring Liturgy exhibition Eleonora Bruno Spring Summer 2013 - Le Printemps A Spring Liturgy exhibition Eleonora Bruno Spring Summer 2013 - Le Printemps A Spring Liturgy exhibition Eleonora Bruno Spring Summer 2013 - Le Printemps A Spring Liturgy exhibition
 
 
 
Dopo le prime domande di rito sulla formazione e l’entusiastica esperienza con il team di Vogue Italia, passiamo all’aspetto artistico ed indagando sul suo processo creativo, mi rivela che solitamente preferisce lasciarsi guidare dall’istinto, divertendosi a combinare colori, materiali ed elementi differenti, saltando tutta la fase degli schizzi, con la quale rischierebbe solo di creare cappelli talmente “corretti” da non rispecchiare più l’idea originale.
I suoi lavori parlano un linguaggio molto forte e gioioso, facilmente riconducibile allo stile esuberante di Anna Dello Russo, ma nonostante la sincera ammirazione che nutre nei confronti dell’iconica fashion editor italiana (sua importante sostenitrice che di recente ha inserito anche uno dei suoi pezzi in un editoriale per Vogue Brasile), quando crea non pensa ad una donna/musa in particolare, cercando invece di interpretare i desideri delle clienti secondo il suo estro.
 
 
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Woven straw – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Mother of pearls – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Calla lily – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Pink feathers – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Ostrich feathers – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Sandro Botticelli, Calumny of Apelles (King Midas detail), 1494 – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Guardando questo cappello ho pensato ad un’ideale corona per Re Mida.
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Cactus – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Blossom Tree – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Great Wall of China – Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Eleonora Bruno Spring Summer 2013
Pearls – Eleonora Bruno Spring Summer 2013

 

Tra gli obiettivi futuri di Eleonora Bruno vi sono quello di continuare a sviluppare la linea di abbigliamento e la linea maschile (oltre alla capsule collection invernale presentata recentemente), ma intanto i suoi cappelli continuano a girare il mondo tra editoriali e boutique, e non è raro trovarli sulle teste di fashion icon e celebri designer conquistate dalla sua esplosiva creatività.

Come si suol dire… chapeau!
 
Alessandro Masetti – The Fashion Commentator
 
Special thanks to Eleonora Bruno
Visit  Eleonora Bruno website and FBpage

23 thoughts on “New talents – Eleonora Bruno Spring Summer 2013 “Jungle” collection”

  1. Ho incrociato le prime volte Eleonora negli uffici del Polimoda dove lei studiava e io facevo uno stage e già ricordo che indossava delle sue creazioni..l’ho poi rivista con gioia a settembre a Palazzo Morando per i Vogue Talents e ho potuto ammirare le sue creazioni!
    Davvero originali e creative!!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

  2. Secondo me lei è bravissima. Ho visto le sue creazioni per l’H&M Design Award e l’ho trovata strepitosa.
    Non faccio fatica a credere che Anna Dello Russo l’adori.
    Resto sempre affascinata dalle persone che indossano bene cappelli e copricapi, ancor di più se bizzarri. Ahimè però, al netto anche delle stravaganze, purtroppo non sto bene coi cappelli e quindi mi limito a invidiare chi può sfoggiarli in maniera credibile.
    Meravigliosi quello con le piume effetto Ziegfeld Folies, quello coi fiori, il Cactus e quello di madreperla.
    A Firenze sempre cose interessanti, eh!
    Buon weekend Ale

    Alessia
    ElectroMode

  3. che belli !anzi bellissimi !

    Adoro le signore con cappello , purtroppo accessorio diventato da noi un pochino desueto o riservato alle grandi occasioni, mi delizio guardando quelli di Kate Middleton e parenti, e delle frequentatrici di Ascot .
    Penso comunque alla Signora Marina Lante dell Rovere che potrebbe essere una ottima testimonial.
    delizioso quello in paglia e quello con le calle , e molto carina l’idea della foto di sfondo che hai realizzato.

    Buona domenica Alessandro

    ave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.