Design

La casa di Carrie Bradshaw

Guardando la campagna pubblicitaria AI 10/11 di Fendi, fotografata da Karl Lagerferld in un interno NewYorkese, non ho potuto fare a meno di osservare il taglio netto della luce che rimanda alle tele di Edward Hopper. Ho apprezzato gli ambienti minimali arredati con mobili anni 50, ma soprattutto il colore freddo della parete, un azzurro tendente lievemente al verde. Il pensiero è subito corso agli appartamenti dei due film Sex and the City. Come nella campagna Fendi, la casa di Carrie è caratterizzata dal perenne contrasto del bianco delle rifiniture con il colore freddo delle pareti, il blu acciaio. Ho iniziato così a fare un paragone tra le due case dei film.
Fendi FW10 adv campaign - Karl Lagerfeld
Fendi FW10 adv campaign – Karl Lagerfeld

Casa di CARRIE BRADSHAW da single

Nell’appartamento da single le pareti sono verniciate a tinta unita e completamente sgombre, ad eccezione delle zone living, come nell’angolo conversazione del salotto in cui è allestita una “parete attrezzata” con tanto di Tv o sopra la testiera del letto, dove sono appese composizioni di quadri con foto, stampe e opere grafiche. E’ una casa arredata con gusto e non è eccessiva nell’accostamento dei colori. Certamente potevano essere evitate alcune ridondanti fantasie floreali, però enfatizzano il gusto tipicamente americano della protagonista.

Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie


Casa di CARRIE BRADSHAW da sposata

Nel secondo film Carrie non è più signorina, è diventata la signora Preston. Lo stile è totalmente cambiato. Le pareti sono piene di quadri e di mobili a volte fin troppo ingombranti, quasi soffocanti. E’ una bellissima casa e la maggior parte sono pezzi Decò anni 20-30, ma ciò che davvero non convince sono le tappezzerie: fantasie floreali dappertutto e in tutte le tinte. E’ la casa della coppia bene dell’upper side di Manhattan e questa sensazione diventa certezza quando Carrie, per convincere il marito ad uscire, serve del Brandy in un grosso bicchiere pesante di cristallo da una grande bottiglia lavorata, è il tipico American Bar, degno di ogni salotto che si rispetti.

Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie 2 Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie 2 Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie 2

Nel salone non mancano angoli freschi con colori squillanti: vasi e candelabri di ogni forma e materiale, qualche scultura, le classiche cineserie, tantissimi libri e tavolini disseminati negli ambienti più disparati creano dei singoli episodi di stile. La parte migliore rimane il guardaroba condiviso: due grandi armadi, con vari tipi di cassettiere. Un lato chiaro per lei, un lato scuro per lui e un’ottomana moderna al centro della stanza. L’ambiente ideale per ogni fashionista che, anche se sposata, in fondo non cambierà mai.

Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie 2 Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie 2 Carrie Bradshaw's house - Sex and The City Movie 2

3 thoughts on “La casa di Carrie Bradshaw”

  1. Che bello!
    La cabina armadio finale è un colpo al cuore.
    Secondo me dovresti dare vita a una rubrica di interior design, in cui analizzi delle belle case. Chi meglio di un architetto con uno spiccato senso estetico come te?
    Io la seguirei con grande passione; sono super appassionata d’interni e mi sarebbe tanto piaciuto fare l’architetto.

    Alessia
    ElectroMode

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.