Design Guide

How to: Milan Design Week for dummies

Ogni anno Milano aspetta
con fervore uno dei periodi più vivaci per la città, il Salone
internazionale del Mobile. Una settimana ricca di appuntamenti,
presentazioni e cocktail party grazie ai quali ogni angolo si trasforma in uno showroom a cielo aperto, riempiendosi di
creativi provenienti da ogni parte del mondo.


In April, Milan eagerly
awaits one of the most exciting periods of the year, the
International Design Fair. A week full of events, presentations and
cocktail parties which turns the entire city into a showroom under
the sky, filled with designers from all over the world.


Fiera Rho/Pero designed by Massimiliano Fuksas
Le presentazioni
ufficiali dei SALONI si tengono alla Fiera Rho/Pero e sono destinate
agli addetti al settore. Il pubblico può entrare a pagamento solo
negli ultimi due giorni, durante il weekend. Solitamente la sezione più
interessante è quella dedicata alle nuove idee ed i
nuovi oggetti, il cosiddetto SALONE SATELLITE, nel quale i designer indipendenti ed emergenti presentano prototipi o piccole produzioni cercando 
aziende che li prendano sotto la propria ala per diventare i grandi nomi del futuro. Ad eccezione di questo spazio dedicato alla
creatività più attiva, non ancora strettamente soggiogata dalle regole del
business, i Saloni permettono di avere un’immensa panoramica sullo
scenario del design mondiale, ma a volte un’esperienza così
potenzialmente elettrizzante rischia di trasformarsi in una quasi
noiosa routine, paragonabile all’atto di sfogliare distrattamente una
rivista in una sala d’attesa.


The official
presentations of the SALONI are held at the Fiera Rho and
are intended for those who work in the design/architecture field. The
public can enter only in the last two days, during the weekend. The
SALONE SATELLITE is usually the most interesting section of the
Saloni because is dedicated to the new ideas and new objects, not yet
regulated by the rules of business. A selected number of designers
present their prototypes or their small productions trying to catch
the attention of the main companies that could take them under their
wing. The Saloni allow to have a huge overview of the global design
scene, but sometimes (especially in the last years) a very exciting
experience turns into an almost boring routine, just like reading a
magazine in a waiting room.


Crowded stairs at Porta Genova during the FuoriSalone (2009)
Crowded stairs at Porta Genova during the FuoriSalone (2009)
Le nuove tendenze, i
giovani designer, le installazioni, le opere d’arte e gli oggetti più
inusuali sono invece accessibili al pubblico nel FUORISALONE: non un
spazio fisico, ma tanti luoghi disseminati in tutta Milano e che
rendono il design accessibile e democratico, trasformando lo
sfogliare una rivista d’interni in una vera e propria esperienza
sensoriale. 

I luoghi deputati per il FuoriSalone sono principalmente:

The public can see new
trends, young designers, installations, artworks and more unusual
items in the FUORISALONE, not a physical place, but several places
scattered throughout Milan, that make design accessible and
democratic, transforming the boring action of reading a magazine into
a special sensory experience. 
The main locations for
the FuoriSalone are:

Triennale-Design
Museum
Il museo del design
Inaugurato nel 2007 offre al visitatore la possibilità di scoprire
le eccellenze del design italiano attraverso inediti punti di vista.
Non esiste nessun ordinamento cronologico o per autore, ogni anno
Triennale Design Museum si rinnova, si trasforma, modificando le
tematiche trattate e gli allestimenti proprio in corrispondenza del
Salone del Mobile.


The design museum (opened
in 2007) offers visitors the chance to discover the excellence of
Italian design through unedited points of view. There is no
chronological order or by author, and every year the exhibition is
renewed changing topics during the design week.

Università degli
Studi di Milano – Via Festa del Perdono
Il complesso
universitario all’ombra della Torre Velasca ogni anno apre le sue
porte alla rivista INTERNI che chiama i più grandi architetti e
designer contemporanei per allestire e realizzare opere monumentali
con i materiali più all’avanguardia in campo tecnologico offerti
dalle aziende leader del settore.


The university complex,
in the shadow of the Velasca Tower, annually opens its doors to
INTERNI magazine that calls the greatest architects and designers to
set monumental installations with the more technologically advanced
materials offered by the leader industries.


Milan University cloister  with the Velasca Tower in the background (2012)
Milan University cloister  with the Velasca Tower in the background (2012)
Duomo-S.Babila-Quadrilatero
della Moda
I negozi dei quartieri
centrali dello shopping si trasformano in veri e propri showroom in
cui artisti, architetti e designer internazionali presentano pezzi,
collezioni e allestimenti nelle vetrine più importanti del mondo
della moda. Immancabile il giro in Rinascente nel reparto sotterraneo
dedicato al design e la classica passeggiata in
Monteapoleone-Spiga-Sant’Andrea-Manzoni.


The windows-shops of the
central shopping districts are transformed into showrooms where
artists, architects and designers exhibit their pieces. Not to miss a
tour in the basement of LaRinascente department store, dedicated to
the newest design trends and the classical luxury tour in the fashion
district Via Montenapoleone-Spiga-Sant’Andrea-Manzoni.


Max and co. Shop-windows with a design installation by GUMDESIGN
Max and co. Shop-windows with a design installation by GUMDESIGN

36h and 56h outdoor chairs by Fabio Novembre at Driade shop (2012)
36h and 56h outdoor chairs by Fabio Novembre at Driade shop (2012)

Brera
Quartiere bohemian-chic della
Milano alto-borghese, ricco di Showroom del design e gallerie che
ospitano collezioni o brand rinomati accompagnati da oggetti e
allestimenti particolari, in perfetto mood con l’atmosfera del quartiere. I tantissimi palazzi e corti private generalmente nascoste all’occhio del passante, diventano magicamente accessibili a tutti solo in questo periodo dell’anno.


Typical upper-class
residential quarter of Milan, full of showrooms and art galleries
hosting the most famous design collections with special exhibitions
in a perfect mood with the bohemian-chic atmosphere of the
neighborhood. The private palaces and courtyards open their doors
only in this time of the year, it’s a good occasion to discover a
secret and unconventional side of Milan.


Pescecappa, Gaetano Pesce per Elica - Showroom Elica via Pontaccio (2009)
Pescecappa, Gaetano Pesce per Elica – Showroom Elica via Pontaccio (2009)
Brera - Private interiors (2009)
Brera – Private interiors (2009)
Porta Genova
Il cuore del FuoriSalone
che si districa tra Via Tortona e Via Savona con gli eventi più
rinomati del SuperstudioPiù che ogni anno organizza il Temporary
Design Museum con l’obiettivo di de-istituzionalizzare la Fiera,
celebrando il design contemporaneo. Ai marchi famosi che fanno la
storia del design si alternano le nuovissime tecnologie e le idee dei
nuovi talenti che esibiscono prototipi e idee. Ogni via e ogni laboratorio della zona aprono le loro porte a orde di curiosi che affollano le
strade alla ricerca degli oggetti più strani ed interessanti che
spesso sono anche in vendita.


The heart of the
FuoriSalone that winds between Via Tortona and Via Savona. The
SuperstudioPiù showroom organizes the most famous events such as the
Temporary Design Museum with the aim to de-institutionalize the
official Saloni Fair. This exhibition celebrates the contemporary
design alternating the famous brands that make the history of design
with the newest technologies, ideas and prototypes made by the new
talented designers. Every street and every house in the area open
their doors to hordes of onlookers who crowd the streets in search of
interesting objects that are often even for sale.


Debut of the "Estetico Quotidiano" collection by Seletti at Via Tortona (2009)
Debut of the “Estetico Quotidiano” collection by Seletti at Via Tortona (2009)
A questi poi si
aggiungono tutte le realtà nuove o minori, ma comunque ricche di
contenuti come la zona di Porta Romana, Corso Como e il
progetto Porta Venezia in design – Liberty un circuito fuori salone che
unisce la contemporaneità del design all’eredità architettonica e
decorativa dello stile Liberty di cui è particolarmente ricca questa
zona centrale della città, per renderla maggiormente nota ai
cittadini e agli ospiti stranieri che visitano Milano durante la
design week.


Then we can add all the
new realities such as Porta Romana district, Corso Como, or the
Liberty project in Porta Venezia, a circuit that combines contemporary
design to architectural and decorative Art Nouveau style which is
particularly rich in this central area of ​​the city, to make it
more known to the citizens and foreign guests who visit Milan during
the Design week.


5 thoughts on “How to: Milan Design Week for dummies”

  1. Aleeee, questi ultimi post mi piacciono uno più dell’altro. Non avevo idea di come si svolgesse il salone del mobile, quindi il tuo post è stata una guida interessantissima!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.